Nelle profonditÓ del mare alla ricerca del Corallo rosso

Corallo
E' il nome comune di Celenterati Antozoi e in particolare del corallo rosso (Corallium rubrum).
Gli accrescimenti arborescenti calcarei costituiscono lo scheletro di tali celenterati, che formano colonie di individui,detti polipi.La loro forma ramificata Ŕ costituita da un asse di natura calcarea composto da carbonato di calcio (86,9%), carbonato di magnesio (6,8%), solfato di calcio (1,2%), ossido di ferro (1,7%) e tracce di altre sostanze.
Il colore dei coralli oscilla dal bianco al rosa pallido fino al rosso cupo. Quest'ultimo Ŕ tipico del Mediterraneo e si trova in discrete colonie anche lungo le coste italiane a profonditÓ che variano dai 20 ai 150 m.
Esternamente si forma un involucro corticale molto chiaro, il cenosarco, nel quale si annidano i singoli polipi costituenti la colonia.
La riproduzione avviene o per scissione o per via sessuata. In quest'ultimo caso la larva, detta planula, uscita dall'uovo, dopo un breve periodo di vita libera fluttuante nella corrente marina fino a trovare dimora su di un fondo roccioso, ove da vita ad una nuova colonia.

Tel.: 00 39 79 527113
Fax: 00 39 79 5279006
E-mail: g.scarpati@tiscalinet.it